Corsi di recitazione cinematografica a Milano presso Borgo Teatrale

Nella offerta formativa di BORGO TEATRALE, oltre a quelli dedicati al Teatro, trovate anche dei Corsi esplicitamente pensati per la Recitazione Cinematografica, una disciplina sempre più importante in un mondo dominato dall’immagine e dalla tecnologia.

Racconta un produttore hollywoodiano che il grande regista tedesco Fritz Lang, Autore di capolavori entrati nella storia del Cinema come “Metropolis”, “M, il mostro di Düsseldorf”, “Il dottor Mabuse” e “Il grande caldo” (solo per citarne alcuni), appena arrivato a Los Angeles, negli anni Trenta del secolo scorso, si fosse messo appassionatamente al lavoro nell’ambito del sistema produttivo americano. Abituato ai ritmi più blandi delle produzioni europee, Lang dovette adattarsi alla velocità della grande industria cinematografica statunitense, e si trovò spesso a lavorare con attori e attrici non necessariamente molto dotati, a volte imposti dalle logiche produttive o dalla necessità di risparmiare sui costi.  E allora, non era infrequente che il grande regista, che sapeva anche recitare piuttosto bene, interrompesse una ripresa, si spostasse davanti alla macchina da presa e interpretasse la scena così come la desiderava, per poi rivolgersi all’attore o all’attrice in questione dicendo: “Falla così, d’accordo? Come l’ho fatta io.”

“E a quel punto” – raccontò il produttore – “sul set poteva capitare di vedere Lang recitare meravigliosamente la scena a telecamera spenta, e poi l’attore (cane) di turno rifarla alla bell’e meglio a telecamera accesa!”   

Insomma, chissà quante grandi interpretazioni di Fritz Lang sono andate perdute in favore di pedisseque e banali imitazioni da parte di attori e attrici poco dotati! Eh sì, perché la Recitazione  Cinematografica è un’arte sottile e non sempre la possibilità di ripetere ad libitum (o quasi…) le proprie performance rappresenta un vantaggio. Stanley Kubrick, a quanto si sa, faceva ripetere le scene decine e decine di volte, fino a quando l’interpretazione non era perfetta, o fino a quando l’attore non calava la maschera e, esausto, non offriva un tocco impareggiabile di verità allo sguardo impassibile dell’obiettivo.

Ma allora, potreste chiedervi, cosa vogliono i registi di Cinema? Perfezione tecnica o realtà? Meravigliosa finzione o disarmante verità? Un po’ tutte e due, perché recitare davanti alla macchina da presa, spesso, vuol dire esprimersi attraverso sottilissime sfumature, attraverso cenni e sentimenti trattenuti, lasciati appena trasparire e non, come spesso accade sul palcoscenico, impersonati con furia, con veemenza e con un pizzico d’eccesso. Esistono, naturalmente, grandi attori teatrali che si sono rivelati bravissimi anche nel Cinema (uno su tutti? L’immenso Vittorio Gassman!), ma le due tecniche recitative differiscono in molte cose, e un Corso mirato di Recitazione Cinematografica non è certo tempo perso per chi voglia impratichirsi con la non semplice arte di recitare davanti a un occhio di vetro! La cui fredda impassibilità, a volte, è più imbarazzante dei tanti occhi puntati del pubblico teatrale, anche del più esigente!

Qui da noi a BORGO TEATRALE, per chi è interessato, l’offerta prevede un corso che permette di acquisire le tecniche fondamentali della Recitazione Cinematografica e televisiva, anche grazie alla comparazione con quella teatrale. Dalle tecniche di training fisico e rilassamento alla costruzione del personaggio, dalla lettura e analisi del copione alla preparazione di una scena, dai metodi di improvvisazione alla comunicazione con il regista, il Corso introduce all’ambito della Recitazione Cinematografica con un approccio a 360°, che non trascura nemmeno la simulazione di una seduta di casting e di un provino, perché l’obiettivo è che i nostri Allievi si sentano preparati e ottimisti quando decidono di spendere nel mondo lavorativo e creativo le competenze imparate qui al Borgo!

Dopo il Corso base di Primo Anno, peraltro, è possibile seguire un Secondo Anno di corso avanzato per affinare meglio la tecnica ed essere sempre più a proprio agio su un set cine-televisivo, nella consapevolezza che se recitare è prima di tutto un talento, che noi possiamo farvi scoprire, esaltare e affinare la tecnica che vi consentirà di passare da un palcoscenico a una macchina da presa è tutta questione di metodo, che potete apprendere facilmente accompagnati da nostri Docenti e dagli altri Allievi, in un percorso di crescita che non potrà non entusiasmarvi.

Nel suo bellissimo “Looking for Richard”, Al Pacino – in quel caso anche regista – fondeva perfettamente Cinema e Teatro, raccontando delle sue interpretazioni shakespeariane in una chiave squisitamente filmica, saldando così due mondi che non sono affatto contrapposti, bensì complementari, soprattutto per chi recita. E dove il talento e l’ispirazione incontrano la tecnica, là c’è la Scuola di Recitazione BORGO TEATRALE, con le sue strutture e le sue proposte formative per tutti i gusti e le esigenze. Perché, come scrisse Arthur Schnitzler, “nessun sogno è mai soltanto sogno”. Neanche il cinema!

Non resta che cedere la parola al ciak e gridare “Motore… e azione!”

Vi aspettiamo!

 

Il mondo cambia e tu? Resta aggiornato! Iscriviti alla newsletter
Privacy - Informativa Cookies